Alessandro Gorla – Studio Algoritmo

Designer, allestitore di eventi, scenografo e progettista. È stato protagonista attivo della scena underground della metropoli lombarda, dove ha realizzato diversi progetti trasversali e allestimenti per committenti quali Atelier Mendini, Calvin Klein Jeans, il Civico Museo di Storia Naturale, B-Ticino. Trasferitosi a Roma nel 2002, realizza scenografie per molteplici eventi per conto di Nike, Coca Cola, Pitti Uomo Firenze, Goa, SEAT e Nastro Azzurro e per l’immagine coordinata e le decorazioni di stanze e luoghi comuni per lo Yellow Hostel. Ha realizzato scenografie anche per il mondo del teatro e della musica, ad esempio in occasione del concerto di Giulia Ananìa e Niccolò Fabi all’Auditorium Parco della Musica. Collabora assiduamente con lo studio del professor Finizio, interagendo in maniera professionale con studi di design (Isao Hosoe, Claudio Bellini, Christian Grande, ecc.) e Aziende (Ferrari, Tucano, Piaggio, ecc.) fra le più importanti a livello mondiale e insegna Metodologia progettuale, Design Management e Gestione del progetto in diverse università italiane ed estere, impartendo workshop sul tema della progettazione e integrando aspetti di tipo creativo, tecnico e tecnologico, prestazionale, ambientale e di mercato. Nel 2013 fonda “Studio Algoritmo”, nel quale si occupa di Product, Interior e Graphic design.

Angelo Farina

Designer ed artista, al quale la scultura e l’amore per la terza dimensione gli consentono di approdare alla bellezza degli oggetti quotidiani e al design. Nel 2009 fonda lo studio di design “Farinabianca” con Bianca Scarfati. Nel frattempo, porta avanti anche un percorso personale sul design, in cui riconduce le sue energie creative alle proprie radici territoriali del Sud Italia.

Bianca Scarfati

Designer nella sua accezione più ampia, le sue esperienze professionali si caratterizzano per la loro natura poliedrica, che spazia nel largo campo delle arti visive. Collabora con diverse aziende, concentrando la sua ricerca nell’autoproduzione e nel progetto comunicativo attraverso l’attenzione alla forma come veicolo di senso.

Fabiana Mastropaolo

Designer, per la quale la materia, la cultura dell’immagine, del marketing e la sensibilità sono i fattori che influenzano il modo di progettare. Il suo lavoro porta avanti una visione che cerca di arrivare al mercato senza perdere di vista i valori del creato, con oggetti che cercano da un lato, di sopperire ai bisogni dell’utente-acquirente e, dall’altro, di prefigurare o reinventare nuove necessità sia funzionali che emozionali, attraverso la materia, le sensazioni, i ricordi, le associazioni e le interazioni.

Mist-o

Noa Ikeuchi e Tommaso Nani, di nazionalità rispettivamente giapponese e italiana, un connubio di complicità e progetto, dove si incontrano sobrietà e raziocinio in una veste contemporanea.

Stefania Vasques

Designer, architetto e stylist collabora con le migliori testate che si occupano di arredamento e design. Fa parte di un collettivo di designer “Officina Temporanea” che insieme a “Artigiani officina” autoproduce pezzi di serie limitata. Crede in un approccio al progetto che parli di “utilità”.